50 anni dopo apocalittici e integrati di Umberto Eco


DeriveApprodi, Roma, 2015, pp. 160.


Anna Maria Lorusso (a cura di)
50 anni dopo apocalittici e integrati di Umberto Eco
contributo di Paolo Fabbri*

50 anni dopo apocalittici e integrati di Umberto EcoQuando nel 1964 uscì Apocalittici e integrati, fu un immediato successo. Elaborato quasi estemporaneamente da Eco per rispondere a un concorso, fu presto tradotto dagli Stati Uniti alla Corea, dalla Spagna alla Grecia, al Sud America. Ma il successo di questo libro non si è consumato col tempo. Dopo cinquant’anni, continuiamo a parlare di Apocalittici e integrati per riflettere ad esempio sulle promesse (o le condanne) del web. Continuiamo a ragionare sul kitsch. I fumetti sono ormai entrati a far parte delle nostre biblioteche e i super- eroi abitano mondi che non sono solo di basso consumo.
Cosa è rimasto di quel libro? Cosa lo rende ancora attuale e cosa ne ha decretato il successo da allora? I maggiori esperti italiani di media, semiotica e comunicazione riflettono qui, in dialogo con Eco, su quel volume: alla luce della situazione attuale e delle sue nuove, integrabili, apocalissi.

Interventi di:
Umberto Eco e Alberto Abruzzese, Daniele Barbieri, Marco Belpoliti, Clotilde Bertoni, Luigi Bonfante, Vanni Codeluppi, Fausto Colombo, Paolo Fabbri, Guido Ferraro, Riccardo Finocchi, Stefano Jacoviello, Francesco Mangiapane, Giacomo Manzoli, Gianfranco Marrone, Federico Montanari, Daniela Panosetti, Isabella Pezzini, Maria Pia Pozzato, Lucio Spaziante.

* Mostri, disintegrati e ipercalittici

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento