L’ansa e l’accesso


Mimesis Edizioni, Milano, 2011, pp. 350.


François Jullien
L’ansa e l’accesso. Strategie del senso in Cina, Grecia
a cura di Paolo Fabbri

L'ansa e l'accesso. Strategie del senso in Cina, GreciaI cinesi, in politica e in poesia, privilegiano l’espressione allusiva, la formulazione involuta; al confronto diretto preferiscono la sottigliezza di un approccio obliquo. Piuttosto che considerare questa differenza in termini naturalistici o psicologici, Jullien ci mostra la logica di tale strategia del senso. Ma ci porta anche a riflettere su alcuni dei nostri “partiti presi” teorici: soprattutto su quello che pretende di considerare l’oggetto del discorso come il solo in grado di interpretare lo sdoppiamento della parola nella cosa e nell’idea. Nei testi della tradizione cinese scopriamo quindi un discorso dell'”indizio” che non punta alla generalità delle essenze, ma integra le prospettive semiotiche con continue variazioni di senso.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento