Guerra di genere. Una proposta modesta (2018)

Da: AlfaDomenica, pubblicato il 18 febbraio 2018.www.alfabeta2.it/2018/02/18/guerra-genere-proposta-modesta/ 1. Finiremo mai di segnalare gli eventi e i misfatti del Sessantotto? Come tutti i fatti sociali totali, quel periodo inesauribile eccede la memoria cioè la contraddizione tra la sopravvivenza e il nulla. Chi ricorda la prima messa in italiano dopo due millenni di latinorum e la distruzione […]

Continua a leggere

Paolo Fabbri, “Rodomonte e l’elogio dei cattivi” (2016)

Da: Quaderni del Liceo L. Ariosto, n. 64, Ferrara, 2016. 18 maggio 2016Insegnanti coordinatrici: Cinzia Brancaleoni e Rossella Fedi Il secondo incontro, svoltosi nel salone d’onore della Pinacoteca, ha visto come relatore il professor Paolo Fabbri, docente di Semiotica presso la Scuola di Giornalismo LUISS di Roma.In apertura le studentesse delle classi 4Y (Sofia Biscione, […]

Continua a leggere

Implementare la Biennale: leggere e scrivere (2017) *

Da: Francesca Castellani, Eleonora Charans (a cura di), Crocevia Biennale, Scalpendi Editore, Milano, 2017. 1. Premessa. Condotte sulla Biennale La Biennale è quello che Marcel Mauss (1950) chiamava un «fenomeno sociale totale» dove troviamo estetica, economia, turismo. Perché non diventi una tuttologia e non sia una semplice somma di saperi, essa deve richiamarsi a un […]

Continua a leggere

L’arma nucleare: segnali di guerra, segni di pace (2018)

Da: AlfaDomenica, pubblicato il 21 gennaio 2018.www.alfabeta2.it/2018/01/21/larma-nucleare-segnali-guerra-segni-pace/ Una celeste piaga,non ci dà altro segno,che l’interna differenzain cui siedono i significati. Nessuno può insegnarlasuo suggello è l’angoscia,imperiale afflizioneche dall’aria ci viene. Quando viene, l’ode il paesaggioe l’ombre trattengono il respiro.Quando va, somiglia alla distanzasul sembiante della morte. Emily Dickinson, There’s a certain Slant of light, 1861 […]

Continua a leggere

Hubert Damisch: mandare a memoria (2017)

Da: E|C, Rivista on-line dell’Associazione Italiana di Studi Semiotici.Data di pubblicazione in rete: 22 dicembre 2017. La memoria vivente è immemoriale,non sorge dalla mente, non vi si sprofonda.Si aggiunge all’esistente come un’aureoladi nebbia al capo. È già sfumata, è dubbioche ritorni. Non ha sempre memoriadi sé.E. Montale, La memoria, in Quaderno di quattro anni (1977) […]

Continua a leggere

Il grande tetto où picoraient des focs (2017)

Da: Paolo Carile e Marc Cheymol (a cura di), Vingt ans en Italiques / Vent’anni di Italiques, Aracne Editrice, Roma, 2017. “Il grande tetto où picoraient des focs”(Montale) 1.Le proprie fotografie, diceva Roland Barthes, sono tutt’altro che un segno narcisista; operano una dissociazione della coscienza d’identità, un’alterazione di noi stessi. Turbamento che si approfondisce quando, […]

Continua a leggere

Yes we (Zombies) can (2013)

Da: Alfabeta2, n. 28, aprile 2013. 1.Negli anni Obamitici, dal 2008 ad oggi, prolifera lo Zombi. Attante epidemico dell’orrore che infesta l’intero mediascape, cinema, televisione, videogiochi, trailer, romanzi e fumetti; si moltiplicano le varianti narrative – prequel e sequel – le variazioni di generi – thriller e parodia – e le varietà fisiognomiche. Un trattamento […]

Continua a leggere

Zeroversità (2010)

Da: Alfabeta, Roma, n. 1, giugno 2010. Ci sono due tipi di cinismi: quello di chi non ha il potere di cambiare le cose e constata rassegnato che sarà sempre così; e quello di chi sarebbe tenuto a farle, le cose, ma che arriva ugualmente alla stessa conclusione.Il secondo cinismo è quello dei governi e […]

Continua a leggere