Georges Perec, le parole e la cosa (2018)

Da: Arianna Agudo, AlfaDomenica, 20 maggio 2018.www.alfabeta2.it/2018/05/20/georges-perec-le-parole-e-la-cosa/ Si apre con un elenco di mancanze La cosa di Georges Perec, articolo incompiuto (seconda mancanza) dedicato al free jazz (o new thing), redatto nel 1967 per una rivista – La ligne générale – che non vide mai la luce (terza mancanza). Pubblicato per la prima volta in […]

Continua a leggere

Hypothesizing the phrase: The syntax of a meal of the word-in-liberty1 (2017)

Da: Punctum. International Journal of Semiotics, From Theory to Methodology, edited by Karin Boklund-Lagopoulou & Alexandros Ph. Lagopoulos, Volume 3, Issue 2 (2017), pp. 61-75. Moving. Lightness. Chewing the infinitive.Marinetti and Fillìa, The Futurist Aeropoetic Meal Semio-liberated Futurism Well-known specialists of Futurism maintain that, from a theoretical point of view, we know everything there is […]

Continua a leggere

Efficacia e debolezze del metodo semiotico (2018) 1

Da: Stefano Traini, E|C, rivista dell’Associazione Italiana di Studi Semiotici on-line.Pubblicato in rete il 23 aprile 2018. 1. L’efficacia del metodo semiotico Nel suo ultimo libro Paolo Fabbri (2017) ricorda come la semiotica si sia imposta negli anni Sessanta nel segno dell’efficacia, con la critica delle ideologie proposta da Roland Barthes2. Barthes comincia a dire […]

Continua a leggere

“Mitico!” Per il folklore lituano l’aggettivo non è usato a sproposito (2018)

Da: Gianfranco Marrone, Tuttolibri – La Stampa, n. 2078, 13 gennaio 2018. Il viaggio di Greimas tra leggende, proverbi, indovinelli del suo Paese d’origine che ha abbandonato definitivamente il paganesimo soltanto nel XIX secolo Il mito: sicuramente fra i termini, i concetti, i temi più ricorrenti nella cultura del Novecento. L’elenco degli autori, delle correnti […]

Continua a leggere

Paolo Fabbri, la conversazione infinita (2017)

Da: Maria Teresa Carbone, Alfabeta2, 21 settembre 2017. Maria Pia Pozzato In genere si dice che discorso orale e discorso scritto rispondano a due technicalities diverse e che ognuno di noi sia più versato nell’uno o nell’altro. Paolo Fabbri, uno dei più importanti semiologi europei, pur essendo brillante autore di moltissimi saggi, è famoso soprattutto […]

Continua a leggere

La maieutica del semiologo (2017)

Da: Tiziana Migliore, Il Verri, Milano, Edizioni del Verri, n. 65, Travagli, ottobre 2017. La raccolta di interviste L’efficacia semiotica. Risposte e repliche (a cura di Gianfranco Marrone, Mimesis, Milano 2017), mentre ricostruisce un patrimonio intellettuale orale disperso, evidenzia, nei dialoghi, il gesto strategico di Fabbri di sfaccettare e differire il pensiero, di deviare e […]

Continua a leggere

Facultad de Artes distinguió labor de destacado semiólogo Paolo Fabbri (2017)

Isis Díaz López, Periodista Facultad de Artes, Universidad de Chile, Lunes 13 de noviembre de 2017.www.artes.uchile.cl/noticias/138726/facultad-de-artes-distinguio-labor-de-destacado-semiologo-paolo-fabbri En una ceremonia realizada en el Salón Amanda Labarca de la Casa Central de la Universidad de Chile, la Decana de la Facultad de Artes, prof. Clara Luz Cárdenas, entregó la distinción Profesor Honorario de dicha unidad académica al […]

Continua a leggere

Paolo Fabbri, Le tournant sémiotique, Paris, Lavoisier, Col. Formes et sens, 2008, 164 page (2011)

Driss Ablali (Université de Franche-Comté, Laseldi), Nouveaux Actes Sémiotiques [ en ligne ]. Comptes rendus, 2011. Disponible sur : http://revues.unilim.fr/nas/document.php?id=3621. Publié en ligne le 25 janvier 2011. Dans une note en bas de la page 491 de Kant et l’ornithorynque, U. Eco reconnaît à mots à peine couverts que la théorie sémiotique qu’il a développée […]

Continua a leggere

Yes we zombies can (2014)

Les Cahiers européens de l’imaginaire, CNRS Éditions, Paris, n. 6, Mars 2014.Une contribution de Paolo Fabbri traduite par Fabio La Rocca. Dans les années Obama, de 2008 à aujourd’hui, prolifèrent les zombies, ces actants épidémiques de l’horreur qui infestent tout le mediascape : cinéma, télévision, vidéos et jeux vidéo, chansons, romans et bandes dessinées, en […]

Continua a leggere