Semiotica online

L’isola del Nuovo

L

Stem Mucchi Editore, Modena, 2014, ebook.


Fausto Curi (a cura di)
L’isola del Nuovo. Cinquant’anni da Palermo
contributo di Paolo Fabbri*

L'isola del Nuovo. Cinquant'anni da PalermoInterviste, riflessioni, giudizi sul Gruppo 63

Per conoscere in modo ampio e circostanziato un determinato evento uno dei modi più efficaci è, sempre che sia possibile, interpellarne i testimoni. Se ne ha allora una conoscenza che, quanto più le testimonianze sono varie e a volte contrastanti, è molteplice e complessa. In una parola, vivace e ricca. Il Gruppo 63, di cui si è celebrato di recente il cinquantenario, è ormai un evento storico, che già solo per questo merita attenzione, ma che non può non sollecitare curiosità e interesse anche perché, a cinquant’anni di distanza dalla sua fondazione, è sempre vivo e operante in alcuni dei suoi rappresentanti più significativi e continua a suscitare, nell’ambito della letteratura italiana contemporanea, domande più o meno intriganti e discussioni vivaci. L’Isola del nuovo è lo strumento migliore per conoscere la vita e gli aspetti più interessanti del Gruppo 63 giacché interpella alcuni dei maggiori rappresentanti del Gruppo, da Arbasino a Balestrini, da Barilli a Guglielmi, e ne riceve impressioni, riflessioni, giudizi che illuminano con estrema chiarezza e in modi assai vari ma sempre significativi e rivelatori, storici e al tempo stesso attuali, l’evento che è stato il Gruppo 63.
Alle testimonianze dei protagonisti del Gruppo si aggiungono nel libro i giudizi di studiosi appartenenti a generazioni più giovani, così da creare un complesso di indagini e di referti nel quale soggettività e oggettività, immediatezza e distanza storica si congiungono fruttuosamente offrendo al lettore una rappresentazione del Gruppo 63 cui nulla manca per essere compiuta.

* Fausto Curi intervista Paolo Fabbri

Print Friendly, PDF & Email

Aggiungi commento

Semiotica online
Paolo Fabbri

Paolo Fabbri è un semiologo italiano i cui studi spaziano in vari ambiti legati al linguaggio, alla comunicazione, ai segni, alle arti.

Attualmente, dirige il CiSS (Centro Internazionale di Scienze Semiotiche) dell'Università di Urbino e insegna Semiotica dell'Arte al Master of Arts presso la LUISS (Libera Università Internazionale di Studi Sociali) di Roma.

Currriculum - Contatti