Il senso della fine

Centro Internazionale di Semiotica e Linguistica
Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”

Collegio della Vela
Urbino

10 – 12 Settembre 2009
Coordinatori:
Paolo Fabbri (IUAV, Venezia)
Mario Perniola (Università di Roma “Tor Vergata”)

con la collaborazione di:
Amalia Verzola (Università di Roma “Tor Vergata”)

Un rapporto complesso e problematico lega l’idea della fine a quella del senso. Questo risulta evidente nella parola latina finis, che presenta una polisemanticità assente nelle altre lingue indoeuropee. Infatti, finis vuol dire confine, limite, termine, compimento, meta, scopo finale, intento, mira e molte altre cose ancora. Questa polisemanticità si conserva in italiano, divaricandosi nei due significati fondamentali di punto ultimo, cessazione, rovina e di risultato, riuscita, scopo. La parola italiana si arricchisce anche dell’aggettivo fine che viene usata in numerose accezioni, sconfinando anche nell’etica e nell’estetica. Il convegno si propone di considerare questa problematica secondo approcci disciplinari e interessi diversi tra loro, esplorando un campo semantico-concettuale che nella lingua italiana si presenta più vasto ed enigmatico che in altre lingue.

Per informazioni e iscrizioni Segreteria:

Centro Internazionale di Semiotica e Linguistica
Piazza Rinascimento, 7 – 61029 Urbino (PU)
Tel.: (0039) 0722 303533
Fax.: (0039) 0722 303534
www.uniurb.it/semiotica/home.htm
e-mail: semiotica@uniurb.it

(Orario segreteria: dal Lunedì al Venerdì: ore 9:00-13:00, martedì e mercoledì ore 9:00-13:00; 15:00-17:00)

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento